INTRO GENERALE » Area di Lavoro » Home » In Evidenza » AL SANTUARIO DELLA SPOGLIAZIONE SI PARLA DI DISABILITA’ E DEVIANZA MINORILE  

AL SANTUARIO DELLA SPOGLIAZIONE SI PARLA DI DISABILITA’ E DEVIANZA MINORILE

La testimonianza di don Ermanno D’Onofrio, presidente della fondazione “Il Giardino delle rose blu”


 ASSISI –  Continua l’appuntamento mensile al Santuario della Spogliazione, chiesa di Santa Maria Maggiore, fissato per il 20 di ogni mese. Nello specifico per mercoledì 20 settembre sono previsti in mattinata i seguenti momenti: le lodi mattutine alle ore 8,15, il rito della spogliazione, (percorso spirituale per spogliare l’anima di fronte a Dio) alle ore 10 e la preghiera dell’Angelus presieduta dal vescovo monsignor Domenico Sorrentino alle ore 12. Nel pomeriggio, alle ore 16 ci sarà l’adorazione eucaristica e le confessioni, alle ore 18 il Santo rosario, alle 18,30 di nuovo il rito della spogliazione e alle 20,30 la santa messa presieduta da don Antonio Borgo, parroco di Santa Maria Assunta in Valfabbrica e direttore dell’ufficio liturgico diocesano. A seguire, alle ore 21,30 ci sarà la testimonianza: “Una voce fuori dal coro” di don Ermanno D’Onofrio, presidente della fondazione internazionale “Il Giardino delle rose blu” che si occupa principalmente di disabilità ed è impegnata per combattere il disagio e la devianza minorile, offrendo consulenza, mediazione familiare, formazione e sostegno per l’affido e l’adozione. “Ogni mese – dice  fra Carlos Acácio Gonçalves Ferreira, rettore del Santuario - vogliamo ritrovarci prima di tutto in preghiera e poi offrendo momenti di approfondimento su temi che ci toccano da vicino e ci spingono a riflettere sulla nostra vita e lo facciamo in questo luogo simbolo della vita di San Francesco e di Assisi. Per questo mi auguro che sempre più la città possa vivere e partecipare a questi incontri”.


© 2011 Diocesi di Assisi Nocera Umbra Gualdo Tadino ¿ P.zza Vescovado 3, 06081 Assisi (PG)